Cittadini UCRAINI - Permesso di soggiorno per protezione temporanea

Informazioni dalla QUESTURA di COMO

Data di pubblicazione:
18 Marzo 2022
Immagine non trovata

Dal sito della QUESTURA di COMO.

Permesso di soggiorno per protezione temporanea

Ogni cittadino ucraino in possesso di un passaporto biometrico è esentato dal visto d’ingresso e può permanere sul territorio nazionale per un massimo di 90 giorni dal momento dell’ingresso nell’area schengen. 

Il termine di 90 giorni decorre dalla data in cui è stato apposto sul passaporto il timbro di ingresso in un paese dell’area Schengen (Polonia, Slovenia, Romania ecc…).

In caso di assenza del timbro apposto sul passaporto i cittadini ucraini devono recarsi presso la Questura-ufficio immigrazione per rendere la dichiarazione di presenza.

Per coloro che intendono permanere in Italia oltre i 90 giorni, in seguito alla Decisione 2022/382 del Consiglio dell’Unione Europea, è stata prevista la possibilità di ottenere un permesso di soggiorno per protezione temporanea di durata annuale.

Si rappresenta che la validità di tutti i permessi rilasciati non potrà superare la data del 4 marzo 2023.

La richiesta di tale tipologia di permesso è riservata ai soli:

cittadini ucraini e ai loro familiari residenti in Ucraina prima del 24 febbraio 2022;

Apolidi e cittadini di stati terzi diversi dall’ucraina e ai loro familiari che beneficiavano di protezione internazionale o di protezione nazionale equivalente in Ucraina prima del 24 febbraio 2022.

Da lunedì 14 marzo 2022 è possibile presentare istanza per chiedere il permesso sopra citato.

Per prenotare un appuntamento presso l’ufficio immigrazione è necessario utilizzare il sistema di calendarizzazione online raggiungibile sul sito Prenota Facile della Polizia di Stato  e selezionare la voce “rilascio di un permesso per protezione sussidiaria/speciale”. Gli utenti dovranno obbligatoriamente rispettare il giorno e l’orario della convocazione.

Il giorno dell’appuntamento l’utente dovrà essere in possesso del passaporto biometrico, 2 fototessere, copia della comunicazione di ospitalità e della dichiarazione di presenza (se effettuata).

Nel caso di minorenni accompagnati da persone adulte che ne dichiarano la responsabilità genitoriale sarà  necessario presentare documentazione attestante il rapporto di  parentela.

Nel caso di minori non accompagnati, la presentazione dell’istanza e il successivo rilascio del titolo sarà possibile solo dopo che sia stata attivata la procedura prevista dalla legge 47/2017.

Se non si è in possesso del passaporto o di altra documentazione richiesta occorre rivolgersi alle relative rappresentanze diplomatiche ucraine presenti in Italia.

Si ricorda che per poter accedere all’ufficio immigrazione è necessario essere in possesso del green pass.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 02 Maggio 2022